Appartamento AFP

Roma, quartiere trieste

Anno
2013
Luogo
Trieste
Committente
Andrea e Flavia
Impresa
Pino Sanginiti
mq
da 80 a 100
Durata
3 mesi

ante operam

descrizione della ristrutturazione appartamento

   La ristrutturazione di questo appartamento è stata realizzata a Roma, nel quartiere Trieste. La necessità era di migliorare la gestione degli spazi interni. L’appartamento, infatti, si presentava molto chiuso e scuro e con ambienti piccoli e poco sfruttabili. La scelta progettuale quindi si è sviluppata con l’obiettivo di ridare respiro e luminosità a tutto l’appartamento.

   All’ingresso è stato inserito un armadio ad angolo molto spazioso, capace di ospitare, oltre a ripiani e appendiabiti, anche una zona lavanderia dotata di lavatrice al suo interno. Un gioco di controsoffitti e di illuminazione a faretti aumenta la sensazione di accoglienza di questo ambiente. Sulla parete di fondo, avendo la necessità di inserire un mobile preesistente di carattere classico, si è scelto di rivestire la parete con mattoncini in gesso, forniti dalla Ceamit, trattati poi a tinta e ricreando un effetto al tempo stesso classico e contemporaneo. Non potendo spostare i due bagni dalla posizione originaria, si è presentato l’obbligo di mantenere la porta del bagno principale proprio verso l’ingresso. Per fare in modo di mimetizzarla, è stata utilizzata una porta a filo muro della Albed, fornita da CasaDesign, in grado di far percepire solamente la sua presenza sulla parete. Il bagno principale è stato progettato realizzando una controparete retroilluminata e rivestita in mattoncini di vetro (Ceamit), sulla quale sono state ricavate piccole nicchie porta oggetti e un ripiano sul quale è stato poggiato il lavandino.

   La zona giorno è stata ampliata grazie alla demolizione della vecchia parete della cucina. La volontà era quella di mantenere un ambiente che risultasse visivamente il più spazioso possibile. Per questo motivo abbiamo deciso di posizionare la cucina, progettata da CasaDesign, al di là di un piccolo muro realizzato alle spalle del divano. La cucina, nonostante si presenti solamente sviluppata come basi e senza pensili, si estende per quasi 5 metri lineari, risultando comunque molto comoda e capiente. Il tavolo è stato progettato e realizzato all’angolo dello stesso muretto che contiene la cucina. Il frigo e due ante dispensa sono stati posizionati invece in nicchia, al fianco del mobile TV (CasaDesign). Il risultato è un ambiente spazioso e accogliente, in cui gli elementi di arredo si fondono tra loro in un movimento leggero e piacevole.

   Alla zona notte si accede dall’ingresso. Qui troviamo un bagno, ampliato rispetto all’originale per permettere l’inserimento di una doccia, la camera da letto in cui è stata ricavata una capiente cabina armadio, e una camera singola.

LA PROGETTAZIONE

LA REALIZZAZIONE